RIFUGIO PASSO DI VIZZE – dal 1888 primo rifugio alpino privato dell’Alto Adige




Livello del mare

0 m

Vette e cime uniche da scoprire


Punto di partenza per numerose escursioni


Circondato da favolosi laghi di montagna


CHI SIAMO

Viviamo con e per la natura

Il Rifugio Passo di Vizze (2276 m) è un rifugio alpino nelle Alpi della Zillertal situato al confine con l'Austria.

Il rifugio è stato costruito dall'oste Alois Rainer di San Giacomo di Vizze e quindi inaugurato e aperto al pubblico nel 1888 come primo rifugio alpino privato dell’Alto Adige.

NOTIZIE DAL BLOG


Bus Navetta Passo Vizze 2020

Orario e lisitno prezzi Bus Navetta Passo Vizze 2020.

1888

Costruzione

Settembre 1888

Alois Rainer, bisnonno del proprietario attuale e gestore del Kanppenhof a San Giacomo nella Valle di Vizze, nel 1888 costruisce il primo rifugio sul Passo Vizze. Già negli anni 1890 viene aggiunto un’ulteriore edificio. Questa parte del rifugio, realizzato interamente in pietra e completato nel 1897, è ancora presente nella sua forma originale.

1914-1918 & 1939-1945

Anni di guerra

Anni di guerra 1914-1918 e 1939-1945

Il rifugio rimane chiuso. Nel periodo fra le guerre solo la parte realizzata in legno della casa è accessibile agli ospiti, perché l’edificio aggiunto viene sequestrato dal militare italiano.

1945-1996

Ufficio di confine e doganale

Dal 1945-1996

la guardia di finanza si avvale di una parte del rifugio come ufficio di confine e doganale.

1960

Confisca dal militare italiano

Gli anni 1960

A cause dei disordini nell’Alto Adige durante gli anni 1960 il rifugio viene confiscato dal militare italiano dal 1963-1970. Nel corso dei disordini in Maggio 1966 avviene un attentato dinamitardo, per lo quale la parte in legna della casa è distrutta interamente e fu ucciso un agente della guardia di finanza, Bruno Bolognesi.

1971-1976

Ricostruzione

Dal 1971-1976

Stephan Volgger e Paula Rainer, i gestori del Kanppenhof, ricostruiscono la casa. Dal 1973 il rifugio è di nuovo aperto, inizialmente solo di giorno, dal 1977 anche per pernottamenti.

Dal 1977

Vitto tramite la Fam. Volgger

Dal 1977

Josef Volgger e Priska Rainer sono i gestori al Passo Vizze. Nell’anno 2008 il figlio Leopold Volgger prende la gestione del rifugio in 5° generazione.

1992

Allacciamento alla rete pubblica di depurazione

Nel 1992

il rifugio Passo Vizze viene allacciato alla rete pubblica di depurazione. Per questa opera viene scavato un canale lungo 3,3km. In questo scavo viene posato anche un cavo ellettrico in media tensione che fornisce il rifugio con corrente elettrica. Il generatore a diesel deve essere acceso solo in caso di emergenza.

2012

Ristruttura

Ristruttura fondamentale

Nel 2012 e 2013 il Rifugio Passo di Vizze è stato ristrutturato ed ampliato fondamentalmente. Tetto, finestre, impianto sanitario e anche l’impianto di riscaldamento sono state rifatte. Inoltre, sono state realizzate delle nuove camere con bagno e doccia, una biosauna apprezzata soprattutto dai mountain biker ed un apposito garage richiudibile a chiave per tenere al sicuro le biciclette degli ospiti che pernottano al rifugio.